Sulla Montagna

image
Monte Sibilla. Foto di Angelo Mezzanotte

 

Essere sulla Montagna
fa sentire di farne parte.
E’ ritrovare le radici che si credevano perdute
come se si fosse tornati a casa.

Essere sulla Montagna
significa appartenere al tutto.
Percepire l’inconfondibile sensazione di sfiorare il cielo
e di esserne sfiorati
Oltrepassare ogni confine
con la libertà a portata di mano.

Essere sulla Montagna
significa acquisire la consapevolezza
di non appartenre ad alcun luogo
Sentirsi indivisi da tutto ciò che si abbraccia con lo sguardo
tutt’uno con sè stessi.

Essere sulla Montagna
equivale ad abbeverarsi alla Sorgente
dissetarsi d’Eterno e d’Infinito
non porre nè ricevere condizioni o limiti.

Essere sulla Montagna
equivale ad amare
poichè non si può ascendere neanche di un sol passo
senza amare.

Essere sulla Montagna
significa vivere della stessa energia che alimenta,
dall’alto e dal basso, dal profondo di entrambi
E’ lasciarsi alimentare profondamente.

Essere sulla Montagna
significa rinascere…dopo aver sconfitto la morte.

Essere sulla Montagna
significa gioire nella Verità
poichè nient’altro che Verità può albergarvi.

Essere sulla Montagna
significa non desiderare nulla
come se nient’altro esistesse e niente servisse
per sentirsi appagato.

Essere sulla Montagna
significa percepire l’ineguagliabile fragranza di Assoluto
Sentire che non è poi così lontano.

Essere sulla Montagna
significa non sentire l’esigenza di porre domande
Che la risposta migliore è quella che si è in grado di percepire
dentro nel silenzio.

Essere sulla Montagna
significa sentire l’esigenza di volgere ogni pensiero verso l’alto
Percepire di riceverne ogni benedizione.

Essere sulla Montagna
significa tornare fanciulli senza colpe
sempre pronti al gioco e al sorriso.

Essere sulla Montagna
significa assaporare l’incanto
provare un’incontenibile voglia di cantare.

Essere sulla montagna
significa ringraziare gli Elementi
fondersi con questi.

Essere sulla Montagna
significa non preoccuparsi di esistere
equivale ad essere…semplicemente seduti…sulla Montagna.

Angelo Mezzanotte (Monte Sibilla, 11 Ottobre 1996)