Sulla Trascendenza

Quando Le scorze del tempo Cadranno come squame Mi potrai vedere per ciò che sono Quando Saranno le colpe trasformate Il piombo in oro trasmutato Mi vedrai risplendere Perfetto Copia unica e vera di Colui che Esiste Al di là di ogni possibile apparenza Sublimato e leggero Unico e Vero. Angelo Mezzanotte

Sulla Montagna

  Essere sulla Montagna fa sentire di farne parte. E’ ritrovare le radici che si credevano perdute come se si fosse tornati a casa. Essere sulla Montagna significa appartenere al tutto. Percepire l’inconfondibile sensazione di sfiorare il cielo e di esserne sfiorati Oltrepassare ogni confine con la libertà a portata di mano. Essere sulla Montagna significa acquisire la consapevolezza di

Sulla luce

Una volta i fotografi ambulanti venivano chiamati molto suggestivamente “pellegrini della luce”. Questo appellativo ben mi si è accordato fin quando, l’incontro con la Montagna, non mi ha reso conscio dell’inutilità del girovagare. La curiosità per il nuovo, per la diversità, è così mutata nella meraviglia della riscoperta, permettendomi finalmente di ammirare ciò che avevo solo sfiorato con lo sguardo. Ora, consapevole

Sulla natura

“La natura, quale presupposto di un equilibrio armonico esterno non può rimandare alla necessità di ristabilire un analogo equilibrio all’interno di sè. Attraverso l’osservazione della bellezza che ci circonda si può divenire partecipi di un inalterato processo collegato alla Creazione di cui noi come esseri umani abbiamo il diritto/dovere di aderire. Questo al fine di godere degli stessi privilegi concessi ad ogni elemento di

Sulla conoscenza

“La forza della Verità è a volte tale da obbligarci ad ammettere che tutto ciò in cui crediamo è falso.” “Mentre non possiamo raggiungerla solo perchè lo vogliamo, la Sapienza può raggiungerci ovunque, in ogni momento. Per questo si possono conquistare le vette più elevate e non trovare nient’altro che neve e ghiaccio. Ci si può immergere negli abissi più

Sulla bellezza

C’è una bellezza che rimane indisturbata nonostante i ripetuti soprusi. Una bellezza che non accoglie le provocazioni della disarmonia e si mantiene salda ai principi che la governano. Tale bellezza sfugge tuttavia a chi, esaltando o denigrando l’avanzare del progresso, si accalori, sia pure da posizioni diverse, sottolineandone le contraddittorie, diffusissime testimonianze; poichè, così facendo, non ci si accorge che

Sull’armonia

Nonostante non fossi particolarmente mattiniero, quella volta, come rispondendo ad un misterioso richiamo, mi destai all’improvviso ancor prima dell’alba. Percepii a malapena un leggero chiarore filtrare attraverso il tessuto della tenda posta nei pressi della vetta della montagna, che era divenuta da qualche tempo la mia meta preferita. Benchè cercassi di riprendere sonno, ben presto mi svegliai del tutto ed