buddha-1550588_960_720

Intervista a Michel Bitbol su mente e coscienza

Michel Bitbol è un filosofo della scienza francese, direttore di ricerca presso il CNRS (Centre National de la Recherche Scientifique).

Ha studiato in diverse università parigine, prendendo una laurea in medicina nel 1980, un dottorato in fisica nel 1985 e l’abilitazione in filosofia nel 1997. Dal 1980 al 1990 lavora come ricercatore in biofisica. Dal 1990 in poi si dedica alla filosofia della fisica, sviluppando un approccio neokantiano. Ha curato l’edizione di scritti di Erwin Schrödinger in francese ed ha pubblicato diversi libri sulla meccanica quantistica, fra cui il testo Mécanique quantique. Une introduction philosophique, che ha vinto il premio Grammatikakis-Neumann di filosofia della scienza, assegnato dalla Académie des sciences morales et politiques. Da diversi anni si occupa di indagare le relazioni esistenti tra la filosofia della meccanica quantistica e la filosofia della mente e della coscienza, sviluppando una ricerca iniziata con una stretta collaborazione con Francisco Varela. Inoltre è da lungo tempo interessato alla filosofia della scuola Madhyamuka, dedicandosi per questo anche allo studio del sanscrito.

E’ stato recentemente ospite del Centro Studi ASIA, a Bologna.