sunset-1212243_960_720

Chi sono

rena pagina - Copia

Nel presentarmi inizio subito con questa citazione di Krishnamurti che è alla base del mio percorso di vita e di lavoro: “C’è una rivoluzione che dobbiamo fare se vogliamo sottrarci all’angoscia, ai conflitti e alle frustrazioni in cui siamo afferrati. Questa rivoluzione deve cominciare non con le teorie e le ideologie, ma con una radicale trasformazione della nostra mente”.

Mi chiamo Renata Contini e ho fondato l’Accademia della Sibilla allo scopo di diffondere e promuovere attività finalizzate ad accrescere la salute psicofisica e l’armonia dell’essere umano nella sua globalità.

Esperta di metodi di esplorazione dell’inconscio e stati non ordinari di coscienza, esercito da più di vent’anni nell’ambito della ricerca e della salute olistica.
Il mio lavoro si svolge ad Ancona e Montemonaco (Monti Sibillini) e si rivolge a tutti coloro che intendono sperimentare un percorso terapeutico di consapevolezza attraverso pratiche energetiche basate sull’utilizzo del respiro, in una prospettiva di autoindagine e integrazione cognitiva della coscienza.

Nata ad Ancona, ho vissuto molti anni a Milano e poi a Fabriano, nelle Marche.
Dopo il liceo scientifico frequento l’Accademia di Belle Arti di Brera senza grandi gratificazioni. Mi diplomo invece, successivamente, al liceo socio-psico-pedagogico con il massimo dei voti e insegnerò per un breve periodo come maestra elementare a Fabriano.

Inizio la ricerca in campo olistico dopo quattro sedute di pranoterapia che mi porteranno a sperimentare, in modo potente e continuo per oltre un anno, dimensioni coscienziali oltre la realtà ordinaria, con fenomeni psichici e medianici del tutto spontanei. Provenendo da una formazione scientifica voglio però approfondire e studiare. Comincio così a partecipare a seminari di cromoterapia e comunicazione energetica presieduti dal biologo e psicologo clinico francese Guy Michel Franca, in cui sperimento attraverso specifiche pratiche di visualizzazione, la relazione vibrazionale dei colori sugli aspetti fisici, psichici, emozionali e spirituali della realtà.
Da qui parte una sincera esigenza di lavorare ancor più in profondità nelle dimensioni “altre” della coscienza.

Frequento numerosi corsi di medicina olistica approfondendo sia lo studio di tecniche di indagine profonda sulle dinamiche energetiche dell’infanzia e della vita prenatale, che la conoscenza di tecniche ascetiche e di guarigione, acquisendo una notevole esperienza nell’ambito dell’utilizzo dell’energia.
Comincio ad esercitare il Rei-ki e il Prana Healing, nonché tecniche psicoenergetiche orientali che utilizzano il corpo, la voce, la danza, la visualizzazione e la respirazione, e per alcuni anni organizzerò numerosi gruppi di meditazione e ricerca energetica del Sé, in diverse palestre nella provincia di Ancona e presso l’Eremo di San Silvestro di Fabriano.

Decisiva sarà però nel 1997 l’esperienza presso la scuola di formazione in Rebirthing Transpersonale del dott. Filippo Falzoni Gallerani, nel Centro Spirituale di Pace di Haidakhandi (AT), che mi permetterà di conoscere ed approfondire un metodo più in sintonia con la mia ricerca, basato sull’utilizzo consapevole della respirazione profonda.
Comincio così a praticare unicamente questa metodologia, sia per sessioni individuali che di gruppo.

L’anno successivo poi la grande svolta della mia vita che mi porterà a lasciare una vita facile e confortevole ed isolarmi, con l’esigenza di intraprendere un percorso di autoconoscenza ancor più profondo. Decido così di trasferirmi alle pendici del Monte Sibilla, a stretto contatto con la natura, insieme al mio compagno Angelo, con cui inizia una stretta collaborazione nell’ambito della fotografia artistica. Con lui condividerò gli ultimi anni della sua esistenza terrena fino al 2009, conducendo uno stile di vita solitario, sobrio ed essenziale.

Ritornata a vivere nelle vicinanze di Ancona, continuo a svolgere la mia attività come terapista esperta della respirazione ed organizzatrice di eventi nel campo delle scienze e delle arti olistiche.

Nel 2012 ad Ancona sono stata curatrice della bellissima mostra fotografica intitolata “Io acqua della vita canto per per te”, in memoria di Angelo Mezzanotte, rimasta per tre mesi in esposizione presso l’Hotel La Fonte di Portonovo.

L’ultima mia fatica, mi ha visto impegnata insieme al dott. Falzoni e Cooss Marche, nel progetto di formazione di esperti di Rebirthing Transpersonale, nell’ambito delle attività integrative socio-sanitarie, che ha ottenuto alla fine del 2014, l’accreditamento da parte della Regione Marche e della provincia di Ancona.

E ora voglio concludere condividendo con voi un aforisma di A. Lowen: “Un viaggio alla scoperta di sè non è un viaggio rapido. Non è facile e neanche privo di paure. In certi casi può prendere l’intera esistenza, ma la ricompensa è il sentimento che la vita non sia passata invano”.

Renata Contini,  22 Maggio 2015